Spiegare come nascono i bambini: come affrontare la fatidica domanda?

Tutti i genitori temono, prima o poi, la fatidica domanda: come nascono i bambini? Nella nostra società, apparentemente scevra di ogni tabù, il tema della sessualità rimane ancora difficile da affrontare in famiglia. Spesso, infatti, diventa difficile parlare con i propri figli di alcuni temi molto importanti, come, ad esempio, spiegare come nascono i bambini.

Oggigiorno è possibile reperire moltissime informazioni, anche in tenera età. Per questo è molto importante parlare ai bimbi di questi temi già da piccoli. Ciò evita che le notizie raccolte di qua e di là possano essere comprese erroneamente o tradotte in maniera sbagliata. Il rischio, infatti, è che i bimbi trattengano informazioni confuse o distorte, allontanandosi dalla realtà della situazione.

Per questo motivo, è importante parlare di sessualità in maniera chiara e sincera. Ovviamente, ciò deve essere fatto rispettando l’età e il livello di sviluppo dei bimbi.

Spiegare come nascono i bambini

COME SPIEGARE COME NASCONO I BAMBINI?

  • SERENITA’. Anche se non è sempre facile, è importante cercare di non far trasparire imbarazzo di fronte a questi argomenti. Come sempre, instaurare un rapporto di fiducia e dialogo è fondamentale. Questo consente di trattare anche temi particolarmente difficili e delicati da affrontare. I bimbi devono capire che possono fidarsi e che possono rivolgersi a mamma e papà in qualsiasi situazione. Avere un tono calmo e sereno trasmette al bimbo il messaggio che insieme di può affrontare qualsiasi argomento.
  • ASCOLTO. Ogni genitore sa che prima dovrà spiegare come nascono i bambini. Nonostante mamma e papà provino a prepararsi al meglio, però, al momento fatidico potrebbero mancare le parole o si rischierà di provare imbarazzo. Qualsiasi sia l’età del bimbo, è bene non cercare di deviare la domanda, ma ascoltate il bambino e ciò che ha da chiederci. Prestare attenzione alle domande del bambino, a volte, può essere ancora più importante della risposta che diamo.
  • TEMPO. Le domande dei bambini spesso spiazzano. Questo avviene sia per i contenuti, ma anche per il momento in cui vengono poste. La loro splendida naturalezza ci può portare a riflettere su come si possa davvero parlare di tutto, nella maniera più semplice e chiara possibile. Se la domanda sulla sessualità viene posta in un contesto poco adatto per parlarne e approfondire l’argomento, può essere utile spiegare al bimbo lo stretto necessario e promettete che in un momento più tranquillo (ad esempio, appena arrivati a casa) ne riparlerete.

 

SPIEGARE COME NASCONO I BAMBINI: COSA E’ MEGLIO DIRE?

 Ci sono molti libri spiegare come nascono i bambini. Essi possono essere scelti in base all’età e al livello di sviluppo del bambino. Le storie possono essere lette insieme e, successivamente, lasciate al bambino, che può riprendere in mano il libro anche da solo.
Spesso ci si chiede fino a che punto spiegare nel dettaglio. Le storie del cavolo e della cicogna sono molto romantiche, ma spesso fuorvianti. I bimbi sono a contatto con tantissime informazioni e quando ci pongono le domande è perché, spesso, hanno già qualche idea della risposta. Parlare di storielle molto diverse da quella che è la realtà può essere rischioso perché il bambino può sentirsi confuso. Utilizzare altre metafore, come quelle del semino, che possono essere ricondotte alla realtà della situazione, invece, potrebbe evitare fraintendimenti.
Inoltre, spesso ci si concentra su come parlare della procreazione, ma ci si dimentica di spiegare l’amore che vi sta dietro. E’ importante parlare ai bambini degli aspetti concreti di come nascono i bambini, ma soprattutto del gesto d’amore che porta alla nascita di un bambino. Si parla spesso di educazione sessuale, ma forse sarebbe meglio parlare di educazione affettiva, relazionale e sessuale, perché oltre ai vari tecnicismi, sicuramente importanti, è fondamentale trasmettere ai bimbi quei concetti fondamentali per una vita basata sul rispetto e sull’amore.
DOTT.SSA ANNABELL SARPATO
Commenti