Mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola: 4 consigli per insegnanti

Mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola non è semplice. Con il termine attenzione si intende quel processo cognitivo atto a selezionare gli stimoli e ad attivare meccanismi in grado di immagazzinare le informazioni. Le capacità attentive variano da persona a persona, e dipendono da molti fattori. Ci sono bambini con tempi di attenzione molto lunghi, mentre altri non riescono a mantenere la concentrazione per più di pochi minuti. Ci sono situazioni che favoriscono il mantenimento dell’attenzione, mentre altre rischiano di farla affievolire dopo pochi secondi. E’ anche una questione di allenamento: l’attenzione si può allenare e potenziare.

Per gli insegnanti e per chi lavora con i piccoli, non è facile creare delle attività e inventarsi modalità per mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola. Occorre considerare sempre l’individualità di ciascun bambino, ma rispettando l’andamento dell’intera classe. L’insegnante, infatti, deve proporre attività per i bambini del gruppo, che hanno inevitabilmente capacità attentive diverse. Riuscire a coinvolgere tutti e mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola, dunque, diventa una vera e propria sfida.

 

COME MANTENERE ALTA L’ATTENZIONE DEI BAMBINI A SCUOLA?

  • PROGRAMMA PRESTABILITO. E’ importante avere un ordine del giorno del lavoro da svolgere, in modi da condividerlo con gli alunni. In questo modo i bambini sapranno cosa si farà durante quelle ore e ne saranno incuriositi. La curiosità è uno dei motori principali per mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola.
  • ORGANIZZAZIONE. L’attenzione è più alta quando i bimbi sono riposati e hanno fatto una bella colazione. Per questo motivo è bene organizzarsi in modo da svolgere le attività più impegnative durante le prime ore della giornata. E’, invece, opportuno lasciare quelle più leggere alle ultime ore della mattina o durante il pomeriggio.

 

  • PAUSE. Per mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola, è buona abitudine alternare attività  impegnative con momenti ludici e ricreativi. Può essere molto utile fare brevi pause di pochi minuti dove i bambini hanno modo di staccare completamente dall’attività. Così facendo, i bambini hanno modo di riposarsi e riprendere le energie necessarie per la lezione successiva. Sembra banale, ma anche aprire le finestre e arieggiare la stanza per rinfrescare l’aula è un ottimo modo per recuperare concentrazione e attenzione.
  • TIMER. Un consiglio utile per mantenere una buona concentrazione e sollecitare chi tende a perdersi, è quella di dare dei tempi per le attività. I tempi devono essere brevi e veloci. Essi, però, devono essere adatti a tutti per svolgere il compito richiesto. La presenza di un tempo aiuterà i bimbi a rimanere concentrati sull’attività. Il tempo può essere segnato con un timer con sveglia o con una clessidra. E’ opportuno usare un indicatore preciso per definire in maniera chiara il tempo preposto. Parlare di “Dieci minuti”, infatti, non aiuta i bambini a quantificare.

Mantenere alta l'attenzione dei bambini a scuola

CONTENUTI SPECIALI PER MATENERE ALTA L’ATTENZIONE DEI BAMBINI A SCUOLA

Durante la lezione, è importante usare un linguaggio coinvolgente per i bambini. Raccontare e descrivere in maniera entusiasta, arricchendo le lezioni con particolari e aneddoti curiosi e accattivanti aiuta a mantenere alta l’attenzione dei bambini a scuola. Partire da attivazioni pratiche, simulazioni, esperimenti concreti o supporti audio-visivi può essere un buon modo per favorire il coinvolgimento dei piccoli. In particolare, coinvolgere emotivamente i bambini durante le lezioni è il miglior modo per mantenere alta la loro attenzione e la loro motivazione.
Anche focalizzarsi sui concetti chiave della lezione può rivelarsi utile. Occorre insistere più volte sui concetti chiave, ripetendoli e trascrivendoli bene in vista sulla lavagna. E’ importante che i bambini abbiano ben chiaro l’argomento trattato e i suoi aspetti principali, in modo tale da essere facilitati anche nello studio a casa. Concentrarsi sui concetti principali aiuta i bambini a mantenere alta l’attenzione in classe.
DOTT.SSA ANNABELL SARPATO

 

 

 

Commenti